Condividi su

Informazioni utili per vacanze a Zanzibar

Aggiornato al 23/11/2022   

Obbligo mascherine FFP2/FFP3:
A partire dal 1 marzo per l’ingresso in Tanzania a Zanzibar si dovranno seguire le regole previste dalle autorità del paese  cosi come riportate nel sito viaggiaresicuri.it https://eservices.immigration.go.tz/visa/

Documenti Richiesti.
Per recarsi a Zanzibar è necessario il passaporto con almeno sei mesi di validità residua e 2 pagine libere sul passaporto. Per eventuali variazioni alla normativa relativa alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio agente di viaggio. Consultare la sezione “Requisiti di Ingresso” del sito.

Visti
Il visto turistico di ingresso è obbligatorio per recarsi a Zanzibar. La richiesta del visto deve essere eseguita  on line accedendo al sito web  del “Tanzania Service Immigration Department” https://eservices.immigration.go.tz/visa/.
Si può anche optare per la procedura f in lingua italiana  con questionario facilitato ed assistenza del Consolato a Milano, https://www.consolatotanzania.org/visti-online/ (operativo 24 ore su 24, 7 giorni su 7 compresi i fine settimana).
In alternativa, soprattutto per partenze last minute (meno di 10 gg dalla partenza),  si può fare la richiesta all’arrivo in aeroporto a Zanzibar dietro pagamento di 50 usd. Il pagamento del visto in aeroporto può essere effettuato esclusivamente in contanti (USD o EURO).

Tasse
Al momento della partenza da Zanzibar è previsto il pagamento in loco di una tassa aeroportuale pari a Usd 54 con voli Neos; pagabile esclusivamente in contanti.  

Vaccinazioni.
Non c’è alcun obbligo di vaccinazioni; consigliata la profilassi antimalarica.

Fuso orario, valuta e lingua.
Fuso orario: Due ore in più rispetto all’Italia durante l’ora solare, un’ora in più nel periodo dell’ora legale.
Valuta: Scellino Tanzaniano (TZS).Tutti i pagamenti in contanti in dollari americani sono possibili solo con banconote con data di emissione successiva al 2008.
Lingua: Swahili e inglese.

RIENTRO IN ITALIA  
Dal 1 giugno 2022, non è più richiesto il Green Pass né altra certificazione equivalente per l’ingresso/rientro in Italia dall’estero. Per maggiori informazioni Approfondimento di ViaggiareSicuri.  Si ricorda ai connazionali in procinto di partire per l’estero che i Paesi di destinazione possono continuare ad adottare normativa restrittiva per gli ingressi dall’estero. Si raccomanda di consultare gli avvisi in evidenza di questo sito per informazioni sulle misure adottate nei Paesi di destinazione.
Iscriviti alla nostra Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per rimanere aggiornato su tutte le nostre novità e promozioni.

Loading...

Dichiaro di aver letto l'informativa ed esprimo le seguenti preferenze: